Mostra di pittura dell’artista Aldo Toscano – “Lo sguardo dell’altro”-

Gli alunni del Liceo “Pitagora” hanno partecipato con grande interesse, curiosità e trasporto, alla suggestiva mostra di pittura dell’artista Aldo Toscano, presso il Museo del Presente, dal titolo “Lo sguardo dell’altro”.

Che cosa cerca uno sguardo? E cosa invece lascia nascosto?

Può uno sguardo limitarsi a osservare il mondo in superficie? E se invece è alla ricerca di verità interiore e sincerità espressiva, come trova un modo di essere davvero in contatto con la realtà?

Aldo Toscano nelle sue opere suggerisce una possibile risposta. Il nostro sguardo deve oltrepassare l’esteriorità e giungere a leggere l’altro dal di dentro, deve superare la contingenza e arrivare a riconoscere l’altro nella sua autenticità, svincolata dallo scorrere del tempo e dal mutare dei luoghi. La mostra è stata concepita per instaurare un dialogo col visitatore, che viene invitato ad una riflessione sulla diversità, su ciò che è altro da noi, sul nostro modo di rapportarci con esso e di raccontarlo. La rassegna pittorica ha offerto agli studenti un’occasione per sviluppare consapevolezza su temi quanto mai attuali, quali: le fragilità esistenziali, gli orrori delle guerre, i diritti umani e sociali, l’intolleranza, la violenza di genere, il terrorismo, le diverse espressioni dell’amore, il rispetto della dignità umana. Molte di queste tematiche sono rappresentate attraverso scene tratte dal mito greco, ricontestualizzate nella realtà contemporanea a sottolineare che tempi, situazioni, vissuto personale altrui si rivelano distanti da noi solo in apparenza. La diversità ci appartiene più di quanto si pensi. Per costruire un percorso narrativo culturalmente stimolante, la mostra ha accostato diversi linguaggi espressivi: letteratura, poesia e musica entrano nella sala in forma di suggestioni su tela e si alternano alle opere pittoriche per guidare il visitatore durante l’esposizione.  “Lo sguardo dell’altro” ha spinto il fruitore a un catartico conosci te stesso, ad una meditazione autentica sulla diversità, veri protagonisti della mostra sono state le storie di ciascuno di noi, le storie che sono emerse nel momento in cui ci si rispecchiava nelle tele.

“Lo sguardo dell’altro” si è rivelato un progetto espositivo prezioso e vincente al fine di indagare attraverso un occhio artistico l’universo emotivo che accomuna “noi” all’ “altro”.

Una delle maggiori sfide per i musei al giorno d’oggi è quella di attirare quella parte di pubblico costituita dagli adolescenti. Un tipo di target con caratteristiche proprie, che ha bisogno di attenzioni particolari, apposite metodologie, azioni didattiche mirate, che siano al contempo flessibili e rigorose. Le nostre guide hanno puntato principalmente sulla relazione, sul coinvolgimento emotivo, sulla scelta accattivante degli argomenti e su associazioni intriganti; sono state sempre pronte al confronto con i ragazzi attraverso un dialogo autentico, uno scambio di idee continuo che ci ha resi protagonisti di un percorso appassionante, ricco ed emozionante. Grazie al Maestro Aldo Toscano per averci accompagnato in questo meraviglioso viaggio, e ad una guida di eccellenza Ivan Toscano.

 

Font Resize