BES e DSA

Il Liceo “Pitagora”si propone di potenziare la cultura dell’inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di ogni alunno che, con continuità o per determinati periodi, manifesti Bisogni Educativi Speciali, perseguendo, come obiettivo prioritario, la riduzione delle barriere che limitano l’apprendimento e la partecipazione sociale attraverso l’utilizzo di facilitatori e l’analisi dei fattori contestuali, sia ambientali che personali. In questo senso, oltre ad una didattica curricolare motivante, facilitatrice e personalizzata nelle singole discipline e nei moduli pluridisciplinari, sono state attivate le seguenti iniziative mirate al soddisfacimento di Bisogni Educativi Speciali di vario genere:

– Centro di ascolto attivo, a cui si rivolgono gli alunni con problemi di tipo relazionale sia nei confronti degli insegnanti che col gruppo dei pari;

– Attività di tutoring, che si propone di essere di ausilio ad alunni che non abbiano ancora sviluppato un metodo di lavoro personale ed efficace;

– Attività di tutorato, che si propone come pronto soccorso didattico al quale si rivolgono gli alunni (singolarmente o in piccoli gruppi) che ritengono di non poter autonomamente recuperare parti essenziali dei saperi: argomenti propedeutici alla comprensione di nuovi argomenti scolastici la cui mancata conoscenza inficia i loro sforzi nello studio individuale.

– Interventi mirati all’inserimento degli alunni di origine straniera nella realtà scolastica e alla rimozione degli ostacoli di carattere linguistico e culturale che di fatto impediscono la piena integrazione nell’ambiente anche extrascolastico in cui essi vivono (corsi extracurricolari di italiano, anche per i genitori; riunioni con i genitori delle singole classi; manifestazioni culturali, etc.);

– Interventi Didattico-Educativi Integrativi, volti al recupero dei nuclei fondanti delle singole discipline propedeutici alla prosecuzione del processo di apprendimento, ai quali vengono indirizzati alunni che presentino carenze di tipo cognitivo in una o più discipline, in sede di scrutinio intermedio o finale;

– Cura delle eccellenze, mediante corsi di potenziamento nelle discipline curricolari e in discipline non incluse nel curricolo (offerta formativa integrata) percorsi di preparazione a gare, olimpiadi, etc., nelle varie discipline, anche a livello nazionale, e corsi mirati alla certificazione europea sia per quanto riguarda l’ECDL (certificazione delle competenze informatiche) sia per ciò che concerne il QCER (certificazioni delle competenze linguistiche).