Verifiche e valutazioni

Le verifiche sono effettuate durante tutto l’anno scolastico, per singoli moduli e finali,la valutazione, formativa e sommativa, si riferisce al raggiungimento degli obiettivi educativi e didattici individuati:
a. dal Consiglio di classe in sede di programmazione;
b. dai singoli docenti all’ interno del proprio ambito disciplinare.

La discussione in sede di scrutinio ha come base di riferimento:

1. il raggiungimento degli obiettivi in quanto a conoscenze, competenze e capacità;
2. la capacità di organizzare e rielaborare in modo autonomo lo studio;
3. la capacità di sviluppare in modo autonomo gli elaborati sul piano espressivo e comunicativo;
4. lo sviluppo in positivo della personalità dell’alunno

 

Tabella di valutazione del profitto

VALUTAZIONE GIUDIZIO SINTETICO
1 – 2 Nessuna interiorizzazione degli argomenti trattati, impegno non adeguato.
3 Preparazione lacunosa ed impegno estremamente superficiale.
4 Gravi lacune e mancanza di orientamento fra gli argomenti oggetto di
studio, impegno discontinuo.
5 Carenze diffuse ma lievi, a livello sia conoscitivo, sia operativo che
espositivo.
6 Possesso delle conoscenze essenziali della maggior parte dei contenuti,
espresse in modo semplice e sostanzialmente corretto.
7 Conoscenza articolata della quasi totalità dei contenuti.
8 Piena comprensione degli oggetti di studio e applicazione critica dei concetti
noti.
9-10 Capacità di elaborazione personale ed esposizione con linguaggio ricco e
preciso; preparazione concettualmente approfondita, forte creatività.

Definizione di insufficienza:

A)- Si considera insufficienza non grave (corrispondente a non meno di cinque in voto
numerico) quella derivante da:
1. parziale raggiungimento degli obiettivi fissati dal consiglio di classe, con carenze che
non pregiudichino il proseguimento del lavoro nel successivo anno scolastico;
2. preparazione non del tutto completa rispetto al programma svolto, ma in riferimento a
parti non “significative” dal punto di vista quantitativo e qualitativo;
3. forma espositiva non appropriata;

B)- si definisce insufficienza grave la proposta di voto sotto il cinque, derivante da
1. preparazione frammentarla e disomogenea per:
a. scarsa partecipazione alle attività scolastiche;
b. studio personale superficiale o carente;
c. rifiuto di seguire le indicazioni di metodo suggerite;
2. difficoltà logiche, di comprensione e di applicazione delle conoscenze;
3. gravi difficoltà espositive;
4. rifiuto dell’impegno nella disciplina.